Lazio in ritiro in Turchia: Sarri aspetta, ma ecco le possibili date Lazio in ritiro in Turchia: Sarri aspetta, ma ecco le possibili date -> La preparazione invernale potrebbe svolgersi lontano da Formello, i tempi però, sono stretti. Il (...) ---  
Laziomania: ma non dovevano comprare Milinkovic Savic? Laziomania: ma non dovevano comprare Milinkovic Savic? -> di Luca Capriotti In un giorno e una notte cambia tutto, nel calcio. Viene fatto passare come un (...) ---  
Lazio, Gila jolly per l’Europa: ora sogna l’esordio in Serie A Lazio, Gila jolly per l’Europa: ora sogna l’esordio in Serie A -> di Carlo Roscito Sarri l’ha fatto giocare da titolare solo in Coppa: il difensore vuole (...) ---  
Lazio in cerca di un terzino ma Sarri insiste per Ilic a centrocampo  Lazio in cerca di un terzino ma Sarri insiste per Ilic a centrocampo -> di Nicola Berardino l serbo del Verona è legato all'addio di Luis Alberto. In difesa occhi (...) ---  
Lazio, tra Sarri e Luis Alberto convivenza forzata Lazio, tra Sarri e Luis Alberto convivenza forzata -> di Daniele Rindone È il giorno della ripresa a Formello: si riparte con un caso aperto e di (...) ---  
Serbia, S. Milinkovic preoccupa: la caviglia è messa male Serbia, S. Milinkovic preoccupa: la caviglia è messa male -> Il Sergente della Lazio è uscito malconcio dopo la partita con il Camerun: parte livida e (...) ---  
Lazio, scatta la ripresa: Sarri ha dato appuntamento alla squadra Lazio, scatta la ripresa: Sarri ha dato appuntamento alla squadra -> Tutti a Formello da mercoledì, ferie invernali finite per i giocatori non impegnati al Mondiale. (...) ---  
Ali da blindare, Lazio in azione per il rinnovo di Zaccagni Ali da blindare, Lazio in azione per il rinnovo di Zaccagni -> di Daniele Rindone Non solo Pedro, Felipe e Romero. I biancocelesti trattano anche con l’ex (...) ---  
Riecco il vero Romagnoli, a difesa della Lazio formato Champions Riecco il vero Romagnoli, a difesa della Lazio formato Champions -> Ha completato i mesi di rodaggio ed è stato decisivo per ricostruire il reparto arretrato: con lui (...) ---  
Signori: "L'affetto dei tifosi della Lazio vale più di ogni scudetto" Signori: "L'affetto dei tifosi della Lazio vale più di ogni scudetto" -> L'ex attaccante biancoceleste Giuseppe Signori è intervenuto ai microfoni di Lazio Style (...) ---  
Milinkovic, spettacolo al Mondiale: la Serie A elogia il suo “Re” - FOTO Milinkovic, spettacolo al Mondiale: la Serie A elogia il suo “Re” - FOTO -> Un gol da campione quello che ha realizzato Milinkovic oggi nella sfida contro il Camerun. Peccato (...) ---  
Serbia, S. Milinkovic si rammarica: “Un errore ci è costato caro” Serbia, S. Milinkovic si rammarica: “Un errore ci è costato caro” -> Il Sergente della Lazio in gol contro il Camerun dispiaciuto per il 3-3 finale. Ma i numeri lo (...) ---  
#SingaSong | Cragnotti: "quotLa Lazio sta facendo grandi cose, ricordo l'abbraccio con suor Paola il gi #SingaSong | Cragnotti: "quotLa Lazio sta facendo grandi cose, ricordo l'abbraccio con suor Paola il gi -> In occasione della prima edizione di Sing a Song, organizzato dall’ associazione So.Spe di suor (...) ---  
#SingaSong | Suor Paola: "Una serata particolare a sostegno della So.Spe" #SingaSong | Suor Paola: "Una serata particolare a sostegno della So.Spe" -> In occasione della prima edizione di Sing a Song, organizzato dall’ associazione So.Spe, Suor (...) ---  
Lazio, Milinkovic e il gol mondiale: è il settimo biancoceleste della storia Lazio, Milinkovic e il gol mondiale: è il settimo biancoceleste della storia -> Il Sergente segna al Camerun e da Roma in tanti esultano. La sua rete si aggiunge ad altre di (...)

Autore Topic: Roma-Lazio 0-1: Felipe Anderson decide il derby  (Letto 44 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 29509
  • Karma: +10/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Roma-Lazio 0-1: Felipe Anderson decide il derby
« : Domenica 6 Novembre 2022, 21:02:47 »
www.gazzetta.it


La squadra di Sarri approfitta di un errore del centrale brasiliano e vince 1-0, agganciando l'Atalanta a -8 dal Napoli e staccando di due punti i giallorossi di Mourinho

Vince la Lazio, fa festa Sarri con il popolo biancoceleste. Una vittoria sporca ma anche meritata, perché la Lazio ha fatto qualcosa in più di una Roma che non è riuscita a costruire quasi niente, se non la traversa di Zaniolo. La Lazio, invece, fino alla follia di Ibanez - che ha regalato il gol decisivo a Felipe Anderson – aveva provato a giocare, a costruire e a sfruttare la velocità dei suoi attaccanti. Poi, soprattutto nella ripresa, ha pensato essenzialmente a controllare, con la coppia di centrali (Romagnoli e Casale) che sono sembrati due giganti. Per la Roma, invece, prestazione brutta e insufficiente, che mette a nudo ancora una volta i limiti dei suoi attaccanti. Abraham è un fantasma, Belotti non incide mai. Per Mou il vero problema da risolvere è proprio lì davanti.Ibanez choc—  

       Mourinho conferma in mezzo Camara al fianco di Cristante, Sarri invece si affida obbligatoriamente al tridente veloce: Felipe, Zaccagni e Pedro. Di fatto entrambi le squadre giocano quasi senza centravanti. La Lazio perché Felipe non lo è ma si adatta, la Roma perché Abraham francamente fa davvero poco per sembrare tale. Eppure i giallorossi erano partiti meglio, con il solo guizzo dell’inglese e un tiro di Zaniolo fuori. La squadra di Mourinho soffre però la pressione alta dei biancocelesti, che quando recuperano palla e si possono distendere sono anche pericolosi, sempre alla ricerca della verticalità. Il problema per la Roma è che Pellegrini gira a vuoto e che Ibanez ha la sindrome da derby. Così, dopo gli errori eclatanti del 2021, il brasiliano si ripete al 29’ con un’altra follia delle sue: punta centralmente nella propria area Pedro in disimpegno, con lo spagnolo che gli ruba palla e Felipe Anderson che brucia Rui Patricio al limite dell’area piccola. Un errore glaciale, con la carezza di Pellegrini (da capitano) a rincuorare il difensore giallorosso. Così la reazione della Roma affidata alla forza e ai muscoli di Zaniolo, che al 37’ va vicino al pari (traversa, palla sporcata da Marusic). Ma poi c’è davvero poco, con la Lazio invece brava a gestire le situazioni a palla scoperta. Nella squadra di Sarri i tre davanti sono sempre frizzanti e la coppia di centrali (Casale-Romagnoli) non soffre quasi mai.Quanta confusione—  

      Nella ripresa Mou manda dentro Celik per Mancini, poi dopo 7’ Pellegrini deve arrendersi al solito fastidio al flessore destro (dentro Volpato). La Roma va a caccia del pari più di rabbia che non di genio, la Lazio invece gestisce bene le varie situazioni di gioco e con lo spazio per i piccoletti davanti ogni volta che trova il modo di distendersi in velocità dà la sensazione di poter far male. Cristante sbaglia tanto, entra anche El Shaarawy, Zaniolo ci prova in percussione dentro l’area e Foti (il vice di Mou) si becca il rosso per proteste. Allora Sarri cerca maggiore freschezza con Cancellieri e Hysaj, poi perde Luis Alberto per infortunio. La prima vera occasione arriva però al 27’, con Rui Patricio che dice di no ad Anderson dopo un bell’assolo di Cancellieri. Le ultime carte di Mou sono Matic e Belotti, con una Roma sbilanciatissima (un improbabile 4-2-1-3) alla caccia del pari. Il risultato è una confusione enorme, con la Roma che in tutto il secondo tempo non è mai riuscita a tirare una volta in porta. Prima della fine c’è ancora tempo per un accenno di rissa innescato da Rui Patricio e Radu (dalla panchina), dieci minuti di recupero finali e la festa – immensa – della Lazio, che con questo successo scavalca la Roma e sale al terzo posto, al fianco dell’Atalanta.

Vai al forum