Autore Topic: Inter-Lazio 3-1: gol di Felipe Anderson, Lautaro (doppietta) e Gosens. Nerazzurri quarti con Milan  (Letto 33 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 30461
  • Karma: +10/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.gazzetta.it



di Andrea Ramazzotti

La squadra di Sarri avanti con Felipe Anderson, poi entra l'argentino e cambia tutto:   doppietta. A segno anche Gosens, che si fa male. Nerazzurri a quota 57 punti   

Dopo tre sconfitte consecutive in campionato a San Siro, lInter batte la Lazio e aggancia al quarto posto in classifica la Roma e il Milan. Adesso la lotta per la qualificazione alla prossima Champions sar bellissima e anche i biancocelesti, che sembravano al sicuro, non lo sono pi, complici due ko consecutivi. Gli uomini di Inzaghi vincono lo scontro diretto con merito: pi tiri, pi possesso, pi voglia, pi corsa e pi grinta. La semifinale di Coppa Italia non pesa nelle gambe di DAmbrosio e compagni che, pur andando sotto nel punteggio, hanno la freddezza e la forza di ribaltare il risultato. Impresa non banale se di fronte c unavversaria di questo calibro che ha avuto tutta la settimana per preparare il match. Decisiva la doppietta di Lautaro, entrato dalla panchina come Gosens: i cambi di Inzaghi stavolta fanno la differenza e cancellano la giornata da dimenticare di altri due ex biancocelesti, Acerbi e Correa, fischiati da San Siro. Anche se alla fine sono applausi per tutti, con il pensiero che gi vola alleuroderby del 10 maggio.

Acerbi, errore da ex Inzaghi cambia quattro uomini rispetto alla vittoria di mercoled contro la Juventus: in attacco schiera Lukaku e Correa, mentre DAmbrosio in difesa permette a Darmian di avanzare e a Dumfries di riposare inizialmente in panchina. Sarri punta dal 1 su Immobile e nel tridente lascia fuori Pedro. La Lazio vuole tenere il possesso palla e gestire i ritmi del match, ma lInter non glielo consente perch fa la partita ed esce bene dalla pressione avversaria girando la sfera o cambiando il fronte offensivo. I biancocelesti, pur tenendo alta la linea difensiva, sono bravi a non concedere la profondit a Big Rom, ma DAmbrosio e compagni si rendono comunque pericolosi grazie soprattutto allintraprendenza dei centrocampisti. Brozovic il primo a far capire di essere in giornata e, oltre a impostare bene, chiama alla grande parata Provedel dopo 5. LInter gioca meglio e il portiere laziale deve disinnescare anche una conclusione di Mkhitaryan, servito da Barella. Larmeno fa centro al 25, su assist di Correa, dopo un recupero di DAmbrosio e una verticalizzazione di Brozovic, ma il Var annulla per un fuorigioco millimetrico del Tucu. LInter in controllo fino a quando Acerbi combina un disastro e regala il gol del 1-0 agli avversari: assist di Luis Alberto e rete di Felipe Anderson. Il Meazza nerazzurro ammutolisce, ma la squadra ha la forza di reagire: ci provano Mkhitaryan e Barella che per non trovano lo specchio di Provedel da buona posizione. Nel recupero la Lazio ad andare a un passo dal 2-0 complice un altro strafalcione dellex Acerbi che libera al tiro Immobile: Onana para, poi Bastoni fa un miracolo sul tap in di Anderson.

Inzaghi cambia LInter torna in campo con Dumfries a destra, Darmian arretrato in difesa e DAmbrosio spettatore. Sarri risponde dopo pochi minuti con lex Vecino al posto di Cataldi. Il canovaccio tattico dellincontro non cambia: i nerazzurri fanno la partita, hanno un maggior possesso palla, concludono di pi, ma non trovano il gol. Barella servito da Dimarco calcia fuori, poi Luis Alberto chiama alla parata Onana che pronto. La Curva Nord chiama a gran voce lingresso di Lautaro al posto del deludente Correa e Inzaghi getta nella mischia il Toro e Calhanoglu al posto del Tucu e di Mkhitaryan. Il turco d una gran palla a Dimarco che spara senza pensarci, ma Provedel tiene a galla i suoi. E lInter a comandare il confronto e Lukaku, rivitalizzato dallingresso di Martinez, con il primo spunto pericoloso della sua prestazione serve un grande assist a Dumfries che non riesce a depositare in rete. Inzaghi avanza ancora di pi il baricentro con Gosens al posto di Bastoni (Dimarco arretra in difesa) e Lautaro, lanciato in contropiede, non riesce a concludere per il bel recupero di Casale. La pressione interista si concretizza con la rete di Lautaro, servito da Big Rom, ma bravissimo Gosens a interrompere lazione della Lazio e a far ripartire i suoi. Sarri avverte il colpo, anche perch i suoi non riescono pi a riaccendersi. San Siro spinge come nei giorni migliori e Lukaku, trasformato nella ripresa, offre un altro assist che Gosens in acrobazia (e in anticipo su Marusic) devia in rete per il 2-1. Poi esce infortunato alla spalla destra sbattuta nellimpatto a terra: al suo posto De Vrij. La Lazio non ha le forze per reagire: attacca, ma senza cattiveria e subisce anche la seconda rete personale di Martinez, ora a quota 21 in stagione e a -4 dal suo record. Il Meazza un bolgia e lInter di nuovo quarta (a pari merito con Roma e Milan) nella corsa Champions.

Vai al forum