Autore Topic: Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie  (Letto 2464 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline MCM

  • Biancoceleste Clamoroso
  • *
  • Post: 20313
  • Karma: +217/-201
    • Mostra profilo
Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie
« : Lunedì 6 Novembre 2023, 11:08:59 »
Sospeso dal Mainz per aver parlato in favore del popolo palestinese.
Reintegrato, gli chiedono di rettificare.

Ribadisce il suo sostegno al popolo palestinese e viene licenziato.

Onore e Gloria agli uomini liberi come Anwar El Ghazi!


Online disabitato

  • Biancoceleste Clamoroso
  • *
  • Post: 28016
  • Karma: +575/-15
  • Sesso: Maschio
  • antiromanista compulsivo
    • Mostra profilo
Re:Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie
« Risposta #1 : Lunedì 6 Novembre 2023, 16:42:10 »
Viviamo in una epoca di merda.
DISCLAIMER: durante la scrittura di questo post non è stata offesa, ferita o maltrattata nessuna categoria di utenti o nessun utente in particolare. Ogni giudizio su persone, cose o utenti rimane nella mente dello scrivente e per questo non perseguibile.

Offline SAV

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 10919
  • Karma: +269/-7
    • Mostra profilo
Re:Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie
« Risposta #2 : Lunedì 6 Novembre 2023, 18:37:17 »
Peccato che il Mainz è stato fondato nel 1905 da un giovane calciatore ebreo, Eugen Salomon, che divenne il suo primo presidente ad appena 17 anni. Salomon venne esautorato dalle sue funzioni dai nazisti nel 1933, prima di provare a fuggire invano in Francia con la sua famiglia. Venne catturato nel 1942, deportato ad Auschwitz e infine ucciso. Oggi la strada che porta allo stadio del Mainz, la MEWA Arena, si chiama Eugen-Salomon-Strasse.

Questo El Ghazi ha pubblicato lo slogan nazionalista palestinese “From the river to the sea, Palestine will be free”, che è interpretato come un invito all’eliminazione dello stato di Israele. Il Mainz ha provato a reintegrarlo, ma El Ghazi ha detto che non doveva scusarsi di niente. In Germania, l'antisemitismo è una cosa seria. In questo momento di recrudescenza dell'antisemitismo, è importante che ci sia tolleranza zero.

Offline MCM

  • Biancoceleste Clamoroso
  • *
  • Post: 20313
  • Karma: +217/-201
    • Mostra profilo
Re:Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie
« Risposta #3 : Lunedì 6 Novembre 2023, 18:59:49 »
Si hai ragione. La tolleranza dobbiamo averla solo nei confronti dell' occupazione sistematica dei territori altrui, Cisgiordania, Libano, Siria e dei sistematici crimini di guerra, condannati dalle Nazioni Unite e da organismi indipendenti, che il regime israeliano perpetra da decenni.

Giusto, non fa una piega.
Continuiamo a compiacerci del massacro di bambini palestinesi, arabi , musulmani e dei club che cacciano calciatori non allineati finché non scomparirà l'antisemitismo dal mondo.

Bravo.

Offline SAV

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 10919
  • Karma: +269/-7
    • Mostra profilo
Re:Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie
« Risposta #4 : Lunedì 6 Novembre 2023, 20:02:32 »
Si hai ragione. La tolleranza dobbiamo averla solo nei confronti dell' occupazione sistematica dei territori altrui, Cisgiordania, Libano, Siria e dei sistematici crimini di guerra, condannati dalle Nazioni Unite e da organismi indipendenti, che il regime israeliano perpetra da decenni.

Purtroppo, hai una scarsa conoscenza della storia.
Nel 1948, quando l'ONU deliberò che dovevano nascere due Stati, gli eserciti di Egitto, Giordania, Siria, Libano e Iraq hanno attaccato Israele, che è riuscito a resistere.
Come risultato, Egitto e Giordania hanno pensato bene di annettersi, rispettivamente, Gaza e Cisgiordania. Sono stati i fratelli arabi a privare quindi i Palestinesi di un loro stato.
Successivamente, ci sono state la guerra dei sei giorni nel 1967 e la guerra dello Yom Kippur nel 1973, entrambe iniziate dai vicini Egitto, Giordania e Siria, ma vinte da Israele, che ha occupato Gaza (e Sinai, poi restituito all'Egitto), Cisgiordania e le alture del Golan (in piccola parte restituite alla Siria).
Insomma, Israele non ha mai condotto alcuna guerra di conquista, ma si è limitata a difendersi... poi, quando vinci una guerra, è naturale che estendi il tuo territorio d'influenza... ciò nonostante Israele si è ritirata completamente da Gaza nel 2005 e ha affidato la Cisgiordania all'amministrazione dell'ANP.
Nessuno contesta che ci siano stati eccessi da parte di Israele, ma non è facile comportarsi correttamente quando chi ti è intorno vuole sterminarti.

Offline MCM

  • Biancoceleste Clamoroso
  • *
  • Post: 20313
  • Karma: +217/-201
    • Mostra profilo
Re:Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie
« Risposta #5 : Lunedì 6 Novembre 2023, 20:38:06 »
Cazzate.
Chi non conosce la storia sei tu.
Nel 48 i coloni ebrei cacciano 800mila arabi dalla Palestina. Lì cacciano dalle loro casa in piena coerenza con la lotta armata che da due decenni gruppi paramilitari come l' Irgun, l'Haganah, la Banda Stern compivano contro la popolazione araba e contro alti funzionari europei.

Altro che Onu, gli arabi cattivi che attaccano e le guerre di difesa. Il neonato stato di Israele nasce con una deportazione di massa e questa deportazione di massa l' ha continuata a voler perpetrare, con l' obiettivo di colonizzare l' intera Palestina storica.

Lo dichiarano pubblicamente da decenni e lo fanno da impuniti.
Qualunque altra nazione che avesse compiuto un decimo dei crimini israeliani sarebbe stata ridotta al nulla in quattro e quattro otto.

Offline MCM

  • Biancoceleste Clamoroso
  • *
  • Post: 20313
  • Karma: +217/-201
    • Mostra profilo
Re:Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie
« Risposta #6 : Lunedì 6 Novembre 2023, 20:48:49 »
Rompete i coglioni per 200 ostaggi.
Israele detiene nelle carceri israeliane 7000 palestinesi, alcuni da anni, la maggioranza prelevati durante manifestazioni, senza processo, senza accuse formali. E altri 1100 sono stati arrestati in Cisgiordania nell' ultimo mese.

Questi non sono ostaggi?

Israele ieri ha ammazzato nel sud del Libano 3 bambine e la loro nonna colpendo la loro macchina. Sempre nel Libano Israele ha già usato fosforo bianco da quando è iniziata la guerra e sempre in Libano ha volontariamente ucciso giornalisti.
Non lo dice il corriere di Hamas e il bollettino Izz El din al Qassam.
Lo dicono le nazioni unite e fonti indipendenti.

Studia tu!

Offline Frusta

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 10007
  • Karma: +286/-20
  • Laziale credente e praticante.
    • Mostra profilo
Re:Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie
« Risposta #7 : Lunedì 6 Novembre 2023, 21:18:01 »
MCM, per curiosità, tu al posto di Israele come ti comporteresti?

L' ho già chiesto ad un palestinese, vediamo se la risposta è la stessa.
Specifico: un arabo palestinese.
Lazio, ti amo con tutta la feniletilamina, l’ossitocina, la dopamina e la serotonina che mi circolano nel cervello, che rendono il mio pensiero poco logico e che mi procurano strane sensazioni in tutta l’anatomia e battiti sconclusionati nell’organo principale del mio apparato circolatorio.

Offline Er Matador

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 5062
  • Karma: +425/-17
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie
« Risposta #8 : Lunedì 6 Novembre 2023, 22:05:12 »
Rompete i coglioni per 200 ostaggi.
Israele detiene nelle carceri israeliane 7000 palestinesi, alcuni da anni, la maggioranza prelevati durante manifestazioni, senza processo, senza accuse formali. E altri 1100 sono stati arrestati in Cisgiordania nell' ultimo mese.

Questi non sono ostaggi?
Verissimo, purtroppo, e aggiungo un dettaglio agghiacciante: quando un ostaggio giudiziario muore, i famigliari non vengono neppure avvertiti.
Cosa che persino i nazisti si degnavano di fare, sia pure mentendo vergognosamente sulle cause del decesso, con le vittime dell'Aktion T4.
A dimostrazione, se ancora c'erano dubbi, di come i sionisti siano persino peggio di loro.
A proposito, visto che è uscita - e come sempre a sproposito - l'immancabile storiella dell'antisemitismo: nazismo e antisemitismo, perché gli arabi sono semiti, è legittimare quanto sta accadendo a Gaza.
Vale a dire un crimine contro l'umanità, una via di mezzo fra il Ghetto di Varsavia e l'Assedio di Leningrado, ma esteso a oltre due milioni di persone.
Con dichiarate finalità di pulizia etnica, se non di genocidio; e con la possibilità, apertamente considerata dal ministro per gli Affari e il Patrimonio Amichai Eliyahu, di ripetere sulla Striscia l' "esperimento" di Hiroshima e Nagasaki.
Cosa che è costata a questo figuro non l'arresto immediato e un processo davanti a un tribunale internazionale, bensì una semplice sospensione, neanche avesse fatto pipì nei giardini pubblici.
Solidarietà al giocatore del Mainz, la cui frase esprime semplicemente giustizia, sovranità e rispetto del diritto internazionale.
E il cui destino, col ricatto di un'abiura da Inquisizione (o di un'autocritica di sapore stalininano) per mantenere il posto di lavoro, consiglia un buon medico a chi crede che l'Occidente viva ancora nella democrazia e nello Stato di diritto.
Solidarietà alle vittime della cancerogena ideologia sionista: compreso l'ebraismo autentico, ad essa ferocemente ostile, che viene infangato e messo in pericolo da quella patologia della Civiltà (la sostanziale differenza fra antisionismo e antisemitismo, messa in dubbio da qualche negazionista, passa da qui).
Ultima considerazione: chi è stato uno fra i pochissimi a rifiutarsi di indossare la fascia da capitano coi colori dei froci (altro totalitarismo in corso), e col risultato di essere ceduto al Benfica?
Orkun Kökçü del Feyenoord, olandese di origini turche e naturalmente musulmano.
Il che spiega il nostro autentico problema con l'Islam: il velo alle donne? Il terrorismo? La Sharia?
No: il fatto che loro hanno ancora le palle e una dignità di fronte ai soprusi, noi non più.

Offline MCM

  • Biancoceleste Clamoroso
  • *
  • Post: 20313
  • Karma: +217/-201
    • Mostra profilo
Re:Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie
« Risposta #9 : Lunedì 6 Novembre 2023, 23:10:36 »
MCM, per curiosità, tu al posto di Israele come ti comporteresti?

L' ho già chiesto ad un palestinese, vediamo se la risposta è la stessa.
Specifico: un arabo palestinese.

Sgombererei Golan, Cisgiordania e Fattorie di Shebaa.
E poi cercherei subito di firmare una pace con Palestina, Siria e Libano.
Non esiste alternativa possibile in grado di garantirmi una maggiore probabilità di sopravvivenza nel lungo periodo.

È solo questione di tempo altrimenti.

Non mi invento nulla. Quella del tempo e del destino di israele è d’altronde parte del dibattito pubblico in corso da svariati anni a Tel Aviv.


Offline Frusta

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 10007
  • Karma: +286/-20
  • Laziale credente e praticante.
    • Mostra profilo
Re:Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie
« Risposta #10 : Lunedì 6 Novembre 2023, 23:17:23 »
Come fai a firmare la pace con la Palestina, con chi la firmi?
Lazio, ti amo con tutta la feniletilamina, l’ossitocina, la dopamina e la serotonina che mi circolano nel cervello, che rendono il mio pensiero poco logico e che mi procurano strane sensazioni in tutta l’anatomia e battiti sconclusionati nell’organo principale del mio apparato circolatorio.

Offline MCM

  • Biancoceleste Clamoroso
  • *
  • Post: 20313
  • Karma: +217/-201
    • Mostra profilo
Re:Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie
« Risposta #11 : Lunedì 6 Novembre 2023, 23:26:45 »
C’è un parlamento palestinese.
Consiglio legislativo palestinese.

Cioè tu credi che Israele non la smetta di colonizzare territori non suoi perché poi non sa con chi firmare la pace?

Ma veramente?

Offline Frusta

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 10007
  • Karma: +286/-20
  • Laziale credente e praticante.
    • Mostra profilo
Re:Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie
« Risposta #12 : Martedì 7 Novembre 2023, 08:21:44 »
C’è un parlamento palestinese.
Consiglio legislativo palestinese.

Cioè tu credi che Israele non la smetta di colonizzare territori non suoi perché poi non sa con chi firmare la pace?

Ma veramente?
Il Consiglio legislativo palestinese/parlamento palestinese è in mano ad Hamas che fin dalla sua creazione ha nello statuto la distruzione di Israele, cosa vuoi che firmi?
P.s.
Il palestinese di cui ti dicevo semplicemente mi ha detto che in Palestina non ci devono essere ebrei.
Non nessuno "stato ebreo": nessun ebreo.
Lazio, ti amo con tutta la feniletilamina, l’ossitocina, la dopamina e la serotonina che mi circolano nel cervello, che rendono il mio pensiero poco logico e che mi procurano strane sensazioni in tutta l’anatomia e battiti sconclusionati nell’organo principale del mio apparato circolatorio.

Offline Ataru

  • Rimarrò Celestino a vita
  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 11185
  • Karma: +296/-18
  • Sesso: Maschio
  • comunque, censore
    • Mostra profilo
    • Fotoblog di Ataru
Re:Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie
« Risposta #13 : Martedì 7 Novembre 2023, 09:37:38 »
Il Consiglio legislativo palestinese/parlamento palestinese è in mano ad Hamas che fin dalla sua creazione ha nello statuto la distruzione di Israele

non è esattamente così (eufemismo), lo statuto di hamas prevede l'istituzione di uno stato palestinese e il ritorno ai confini precoloniali. Hamas nel 2006 si è persino dichiarata disposta a riconoscere lo stato di israele se avessero accettato lo stato di palestina in base ai confini del 1967.
osa c'è da psicolo propriono capisco.
qui sono un esempio di civilità e non solo per molti

Offline MCM

  • Biancoceleste Clamoroso
  • *
  • Post: 20313
  • Karma: +217/-201
    • Mostra profilo
Re:Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie
« Risposta #14 : Martedì 7 Novembre 2023, 10:15:56 »
E di questo ne ha dato notizia addirittura tutta la stampa italiota.
Lo statuto di hamas è stato aggiornato anni fa.

Quando il regime israeliano cambia, non il suo statuto, ma il suo comportamento che viola, più di qualunque altro paese al mondo, il diritto internazionale? (solo negli ultimi 15 anni il 40% delle risoluzioni ONU è contro il regime israeliano).

Stanno rompendo il cazzo da anni all'Iran, frignando a reti unificate, per repressioni che sono un decimo di quello che israele sta facendo da decenni in Palestina.
Immaginatevi lo stracciamento di vesti che ci sarebbe se anche una sola delle federazioni sportive mondiali cacciasse israele.
La Russia per molto meno di quello che stanno facendo i macellai sionisti è stata cancellata dallo sport mondiale, da tutto lo sport.


Offline Frusta

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 10007
  • Karma: +286/-20
  • Laziale credente e praticante.
    • Mostra profilo
Re:Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie
« Risposta #15 : Martedì 7 Novembre 2023, 10:22:29 »
@ Ataru
Dato che nella revisione del primo statuto oltre a quello che dici (comunque lo avevano già prima del 67 quello che chiedono), si dichiara che "non esiste soluzione alla questione palestinese se non nel jihād", io ci vedo solo una forma nemmeno troppo velata di taqiyya.
Per quel che riguarda le reali intenzioni di chi sta cinicamente spingendo i civili di Gaza al massacro io credo più a quanto detto senza mezzi termini da Ismail Haniyeh dal Qatar che a tutto quel che sento esprimere dalle posizioni ideologiche (destra e sinistra estreme vanno d' accordissimo su questo punto) nostrane.
Dal punto di vista (socio)logico su questo aspetto trovo delle incongruenze che mi limito a dire paradossali solo per brevità di discussione ma ci sarebbe da scrivere su un poema.
Lazio, ti amo con tutta la feniletilamina, l’ossitocina, la dopamina e la serotonina che mi circolano nel cervello, che rendono il mio pensiero poco logico e che mi procurano strane sensazioni in tutta l’anatomia e battiti sconclusionati nell’organo principale del mio apparato circolatorio.

Offline MCM

  • Biancoceleste Clamoroso
  • *
  • Post: 20313
  • Karma: +217/-201
    • Mostra profilo
Re:Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie
« Risposta #16 : Martedì 7 Novembre 2023, 10:25:58 »

Il palestinese di cui ti dicevo semplicemente mi ha detto che in Palestina non ci devono essere ebrei.
Non nessuno "stato ebreo": nessun ebreo.

Chi rappresenta questa persona? Credo nessuno. E' un ministro, un console, un ambasciatore, un imam, un prete palestinese?

Che i palestinesi sono animali lo dicono invece ministri del regime sionista, lo dicono rabbini invitati a parlare coi soldati. Queste sono notizie pubblicate dagli stessi giornali israeliani, non dal Messaggero delle Brigate di Al Aqsa.

Ogni anno in Cisgiordania muoiono mediamente dai 20 ai 40 minorenni uccisi dai coloni e dall'esercito israeliano. Un esercito di occupazione, colonizzazioni illegali contro tutte le leggi internazionali.

https://www.savethechildren.it/blog-notizie/cisgiordania-record-di-bambini-palestinesi-uccisi-nel-2023





Offline Ataru

  • Rimarrò Celestino a vita
  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 11185
  • Karma: +296/-18
  • Sesso: Maschio
  • comunque, censore
    • Mostra profilo
    • Fotoblog di Ataru
Re:Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie
« Risposta #17 : Martedì 7 Novembre 2023, 10:30:07 »
@ Ataru
Dato che nella revisione del primo statuto oltre a quello che dici (comunque lo avevano già prima del 67 quello che chiedono), si dichiara che "non esiste soluzione alla questione palestinese se non nel jihād", io ci vedo solo una forma nemmeno troppo velata di taqiyya.

hamas nasce nell'87, come facevano ad averlo nel '67? sia ben chiaro, io non ho intenzione di difendere hamas, che ha nelle proprie intenzioni l'atto terroristico come arma principale per la liberazione della palestina. mi chiedo piuttosto perché sia nata, se per disperazione o per convenienza di qualcuno (io penso sia nata per disperazione, poi è convenuto a qualcuno alimentarla)
osa c'è da psicolo propriono capisco.
qui sono un esempio di civilità e non solo per molti

Offline MCM

  • Biancoceleste Clamoroso
  • *
  • Post: 20313
  • Karma: +217/-201
    • Mostra profilo
Re:Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie
« Risposta #18 : Martedì 7 Novembre 2023, 10:44:55 »
@ Ataru
Dato che nella revisione del primo statuto oltre a quello che dici (comunque lo avevano già prima del 67 quello che chiedono), si dichiara che "non esiste soluzione alla questione palestinese se non nel jihād", io ci vedo solo una forma nemmeno troppo velata di taqiyya.
Per quel che riguarda le reali intenzioni di chi sta cinicamente spingendo i civili di Gaza al massacro io credo più a quanto detto senza mezzi termini Ismail Haniyeh dal Qatar che a tutto quel che che sento esprimere dalle posizioni ideologiche (destra e sinistra estreme vanno d' accordissimo su questo punto) nostrane.
Dal punto di vista (socio)logico su questo aspetto trovo delle incongruenze che mi limito a dire paradossali solo per brevità di discussione ma ci sarebbe da scrivere su un poema.

sai cosa vuol dire Jihad? Il termine più vicino è struggle in inglese. Più impropriamente "lotta" in italiano.
E sì, non esiste alternativa per la causa palestinese se non la lotta strenua contro l'oppressore.
L'alternativa alla lotta te la mostra la cisgiordania, dove Abu Mazen ha rinunciato alla lotta da anni.
Ridotta a coriandoli, invasa da quasi 1 milione di coloni israeliani illegali. L'ANP non governa neppure in Cisgiordania.

Quanto al popolo palestinese. Sai chi è Youmna El Sayed? è una reporter di Al Jazeera che vive a Gaza. Vai a vedere cosa diceva sui suoi social quando tornava a casa sua sotto i bombardamenti.
Il popolo palestinese, soprattutto i musulmani, ma ti direi gli arabi in generale, soprattutto gli sciiti, non sono come noi checche occidentali che pur di salvare il nostro culo venderemmo pure la nonna.
La morte dignitosa è sempre preferibile alla sottomissione alla tirannia.

Sai cosa diceva Hassan Nasrallah nel 2006 quando Israele bombardava il Libano?

"Pensate di minacciarci con la morte? Voi non sapete contro chi state combattendo oggi, voi non avete capito niente. Voi state combattendo contro i figli del Profeta, dell'imam Ali, dell'Imam Hussein e di tutti i compagni e compagne del Profeta. Voi state combattendo contro gente che ha Fede come nessun altro sulla faccia della terra"
(14 Luglio 2006)

Parli di Ismail Haniyeh che non avrebbe a cuore il suo popolo. Ma il regime israeliano ha a cuore il suo popolo?
Cosa pensano che accadrà tra 10/20/30/50 anni quando gli americani non potranno o non vorranno più continuare a coprire i crimini israeliani?

Offline Frusta

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 10007
  • Karma: +286/-20
  • Laziale credente e praticante.
    • Mostra profilo
Re:Anwar El Ghazi, in piedi tra le macerie
« Risposta #19 : Martedì 7 Novembre 2023, 10:58:59 »
Chi rappresenta questa persona? Credo nessuno.
Questa persona ripete esattamente le parole di Ismail Haniyeh.

hamas nasce nell'87, come facevano ad averlo nel '67? sia ben chiaro, io non ho intenzione di difendere hamas, che ha nelle proprie intenzioni l'atto terroristico come arma principale per la liberazione della palestina. mi chiedo piuttosto perché sia nata, se per disperazione o per convenienza di qualcuno (io penso sia nata per disperazione, poi è convenuto a qualcuno alimentarla)

Ok, forse era più corretto dire dire che i palestinesi avevano già nel 67 quello avanzato da Hamas nella parziale revistone del suo statuto, ma la sostanza non cambia.

Può darsi che Hamas sia nata per i motivi che dici, ma  io attualmente vedo quarantamila miliziani di Hamas ben provvisti di viveri che combattono dall' interno dei tunnel mentre la popolazione civile è alla fame e viene usata come scudo umano secondo le intenzioni di Ismail Haniyeh.

Durante l' ultima guerra se non sbaglio da noi la popolazione civile durante i bombardamenti stava nei rifugi e chi combatteva lo faceva all'esterno. A Gaza succede l contrario.
Lazio, ti amo con tutta la feniletilamina, l’ossitocina, la dopamina e la serotonina che mi circolano nel cervello, che rendono il mio pensiero poco logico e che mi procurano strane sensazioni in tutta l’anatomia e battiti sconclusionati nell’organo principale del mio apparato circolatorio.