Autore Topic: AnniversariOrazio parte II: 18/05/2021 - 18/05/2024  (Letto 114 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline franz_kappa

  • Superbiancoceleste 2013
  • *
  • Post: 15000
  • Karma: +764/-67
  • F.F.U.O.S.
    • Mostra profilo
AnniversariOrazio parte II: 18/05/2021 - 18/05/2024
« : Sabato 18 Maggio 2024, 22:33:03 »
Celebriamo, oggi, il terzo anniversario di uno dei post più lucidi, misurati e opportuni della compianta utenza (e MAI PIÙ utente, si badi bene!) di Orazio Scala.
Prima che i detrattori di Sua Utenza si azzardino a insozzarne la memoria, è mio dovere intervenire - esattamente tre anni dopo che Orazio scrissero:

Dal DS che ha preso dei tronchi come Lazzari, Fares, Muriqi, a un allenatore che ha fatto qui il suo tempo, alla Scarpa di Legno perdente di successo, a quel cacatore di Pereira, ai due mezzi portieri che ci ritroviamo

FUORI DAI COGLIONI

Via, via tutti.

FUORI.

ANDATEVENE.


Salvo solo la vecchissima guardia, Radu e Lulic che spero stiano prendendo a criccate tutti gli altri.

FUORI.

Citare questo post oraziano è per me – che sono di Sua Utenza primo seguace, apprendista, emulo, controcantatore e biografo non autorizzato – non solo un grande piacere. È anche e soprattutto un DOVERE, visto che urge circostanziare alcune affermazioni contenute in questo post, prima che i soliti noti si appiglino ad esse per delegittimare la compianta utenza (e MAI PIÙ utente, si badi bene!) di Orazio Scala.
Nel post vi sono alcuni passaggi, evidenziati in rosso, nei quali Sua Utenza attaccarono fortissimamente, tra gli altri, anche l’ex Direttore Sportivo Tare, auspicandone la cacciata.
Ebbene… non si è forse richiesto da più parti, negli ultimi tempi, di rendere conto degli avventatissimi auspici di cacciata dello schipetaro? Cito un post fra i tanti:

L'unico elemento di discontinuità con gli anni scorsi è stata la cacciata del DS.

Non so da quanti anni la Lazio non aveva un rapporto sconfitte/vittorie così basso in campionato.

L'unica cosa sensata da leggere sarebbero le scuse di chi, negli ultimi anni, ben fomentato da una campagna di stampa mirata, ci ha raccontato che cacciando Tare tutto avrebbe funzionato a meraviglia.

Chi voleva cacciare Tare non ha capito un cazzo. Non c'è verità più inconfutabile nella storia dell'umanità.

Dunque la compianta utenza (e MAI PIÙ utente, si badi bene!) di Orazio Scala non ci hanno capito un “causio” o “cadso” o “quatzo” che dir si voglia?

Ma certo che no! Non vi nego che io, per primo, ho dubitato per settimane, perché non riuscivo a trovare una soluzione che mi consentisse di tutelare la memoria di Orazio senza stravolgere la realtà fattuale derivante da quanto da lui scritto.
Poi, commiserando me stesso, ho capito che la risposta era nello stesso Orazio che, senza esagerare, sono la via, la verità e la vita, per tutti noi laziali.

Non scrissero infatti Orazio, in loro precedente incarnazione, quanto segue?

L'Inter s'è divorata Mazzarri e s'appresta a fare lo stesso con Mancini. Lo spessore tecnico della rosa interista è penoso. Avevo perfino pensato che potessero competere per il titolo: brutto non capire una mazza di calcio.

MERAVIGLIOSO! Si tratta, a tutti gli effetti, di una perfetta terapia di omeopatia (scienza che, per inciso, la compianta utenza [e MAI PIÙ utente, si badi bene!] di Orazio Scala rispettano e apprezzano in sommo grado) applicata alle riflessioni da forum.

Se vi è una stortura, una contraddizione, un errore in Orazio, è nello stesso Orazio che troviamo la cura: Orazio, per loro stessa ammissione, "non capiscono una mazza di calcio", ergo ogni singola parola da loro postata sul forum sono completamente inattendibili. E, dunque, non perseguibili.

Assolto con formula piena, dunque. La causiata non sussiste.
Buon viaggio, caro Piero.

Offline Il lodolaio

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 5915
  • Karma: +89/-12
    • Mostra profilo
Re:AnniversariOrazio parte II: 18/05/2021 - 18/05/2024
« Risposta #1 : Lunedì 20 Maggio 2024, 08:09:08 »
Basterebbe non prendersi sul serio, invece di voler fare il bastian contrario a tutti i costi.
Oh vivacchiare...