Lazio, Gregucci: “Sarri necessita di più tempo. E sugli impegni ravvicinati…”  Lazio, Gregucci: “Sarri necessita di più tempo. E sugli impegni ravvicinati…” -> L’andamento altalenante della Lazio e gli impegni ravvicinati tra campionato e Europa League sono (...) ---  
Lazio-Udinese, poca affluenza all’Olimpico: ecco quanti biglietti sono stati venduti Lazio-Udinese, poca affluenza all’Olimpico: ecco quanti biglietti sono stati venduti -> Dopo la brutta batosta del Maradona contro il Napoli, la Lazio è chiamata a reagire e a dare (...) ---  
#LazioUdinese | Conferenza stampa, Sarri: “Domani gara difficile, i friulani non concedono mai molto #LazioUdinese | Conferenza stampa, Sarri: “Domani gara difficile, i friulani non concedono mai molto -> Alla viglia di Lazio-Udinese, il tecnico Maurizio Sarri è intervenuto in conferenza stampa: (...) ---  
#JuventusLazio | Calori: "Ho visto una buona crescita, ora serve continuità" #JuventusLazio | Calori: "Ho visto una buona crescita, ora serve continuità" -> Nel post partita del match di Primavera TIMVision Cup Juventus-Lazio, il tecnico biancoceleste (...) ---  
Bielsa dà ragione a Sarri: "Seri dubbi sul futuro del calcio" Bielsa dà ragione a Sarri: "Seri dubbi sul futuro del calcio" -> Marcelo Bielsa ha ammesso di non apprezzare i cambiamenti che, negli ultimi tempi, hanno (...) ---  
Undici anni fa, il primo mensile del Lazio Style Official Magazine Undici anni fa, il primo mensile del Lazio Style Official Magazine -> Un’idea: concedere a tutti un po’ di Lazio. Lasciar la porta socchiusa alla curiosità del tifoso (...) ---  
Caso Plusvalenze, Figc e Uefa preparano la svolta per bloccare l’inghippo  Caso Plusvalenze, Figc e Uefa preparano la svolta per bloccare l’inghippo -> RASSEGNA STAMPA - Il caso delle plusvalenze emerso con la Juventus ha sollevato parecchia polvere (...) ---  
Lazio - Udinese, le probabili formazioni: chance Zaccagni, ballottaggio a centrocampo  Lazio - Udinese, le probabili formazioni: chance Zaccagni, ballottaggio a centrocampo -> Archiviato il ko contro il Napoli la Lazio di mister Sarri dovrà rialzare la testa in campionato. (...) ---  
Fondazione S.S. Lazio 1900, sabato l'Open day: data e orario dell'evento Fondazione S.S. Lazio 1900, sabato l'Open day: data e orario dell'evento -> La Fondazione S.S. Lazio 1900 si presenta. Sabato 4 dicembre, dalle 11:00 alle 14:00, ci sarà (...) ---  
LaziAlmanacco di mercoledì 01 dicembre 2021 LaziAlmanacco di mercoledì 01 dicembre 2021 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di mercoledì 01 dicembre 2021 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio (...) ---  
I dottori Pulcini e Rodia ricorrono contro FIGC per inibizione decisa da CFA FIGC I dottori Pulcini e Rodia ricorrono contro FIGC per inibizione decisa da CFA FIGC -> Il Collegio di Garanzia dello Sport ha ricevuto un ricorso presentato dai dottori Ivo Pulcini e (...) ---  
Serie A Tim - Sampdoria vs Lazio del 5 dicembre 2021 - vendita dei tagliandi Serie A Tim - Sampdoria vs Lazio del 5 dicembre 2021 - vendita dei tagliandi -> La S.S. Lazio comunica che, da oggi martedi 30 novembre verranno messi in vendita i tagliandi (...) ---  
LaziAlmanacco di martedì 30 novembre 2021 LaziAlmanacco di martedì 30 novembre 2021 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di martedì 30 novembre 2021 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, lungo confronto tra Sarri e la squadra dopo la batosta di Napoli  Lazio, lungo confronto tra Sarri e la squadra dopo la batosta di Napoli -> Alla ripresa degli allenamenti i biancocelesti hanno iniziato un'ora più tardi del previsto (...) ---  
Giudice sportivo | Luiz Felipe squalificato e Cataldi entra in diffida  Giudice sportivo | Luiz Felipe squalificato e Cataldi entra in diffida -> La 14ª giornata di Serie A TIM è andata ormai in archivio e la Prima Squadra della Capitale si (...)

Autore Topic: Energia nucleare e alternative  (Letto 304 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline cartesio

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 6337
  • Karma: +192/-7
  • Sesso: Maschio
  • sex 'n drug 'n cupinface
    • Mostra profilo
Energia nucleare e alternative
« : Martedì 12 Ottobre 2021, 08:40:23 »
Visto che nella discussione "Palio degli Impresentabili" le centrali nucleari hanno generato un certo interesse propongo di parlarne in un topic dedicato. Centrali nucleari e tutto ciò che riguarda la produzione e distribuzione di energia.

Inizio parlando della Francia, che ha il massimo numero di centrali nucleari in Europa. Qui ne vedete anche la distribuzione geografica:

https://it.wikipedia.org/wiki/Energia_nucleare_in_Francia

Qui si vede meglio un dato importante, ovvero il fatto che sono tutte in prossimità del mare o di un fiume:

https://www.rai.it/dl/images/1315836282104mappa.jpg

Questo è uno dei punti deboli di queste centrali, che sviluppano una quantità enorme di calore che va disperso nell'ambiente. Il sistema di raffreddamento è la principale ed inevitabile connessione tra centrale e mondo esterno, che in più occasioni è stata danneggiata ed ha generato disastri.
Notate che per minimizzare la dispersione di energia durante il trasporto le centrali andrebbero collocate il più vicino possibile al luogo in cui l'energia viene utilizzata. La perdita media di energia in Italia è stata stimata nel 10% di quella prodotta. Eppure non ci sono centrali nucleari vicino Parigi, massimo centro di consumo di energia francese. La più vicina è a Nogent, circa 300 km da Parigi.
e ffforza lazzzio

Ai nostri giorni si può scegliere la propria religione, Hadouch, ma non la propria tribù. D. Pennac, La Prosivendola.

Offline Frutta

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 7527
  • Karma: +257/-20
  • Ata' se po cambià Frusta in Frutta, alla Costanzo?
    • Mostra profilo
Re:Energia nucleare e alternative
« Risposta #1 : Martedì 12 Ottobre 2021, 12:55:31 »
A meno che qui non ci siano ingegneri nucleari che ci illustrino la questione dal punto di vista tecnico, noi, al massimo, possiamo parlarne dal punto di vista dell' utilitas e del buonsenso nella migliore delle ipotesi, o da quello ideologico gretathumberghiano nella peggiore.
A mio modestissimo avviso l' essere gli unici in Europa ad aver rinunciato al nucleare e per questo comprare energia da centrali poste sui nostri confini, e quindi essendo ugualmente esposti ad eventuali pericoli, fornisce la misura esatta di quanto siano stupidamente ottuse le scelte dettate dalla ideologia.
E voialtri mo che vie' Natale ringraziate il bambinello Gesù per il culo che avete avuto di nascere laziali
Perché siamo onesti:a quanti nell'universo oltre a noi è capitato un 26 maggio?
Ve lo dico io:a nessuno

Offline Karmilla

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 2084
  • Karma: +95/-0
  • Sesso: Femmina
  • "La mia ragazza è laziopatica" (cit.)
    • Mostra profilo
Re:Energia nucleare e alternative
« Risposta #2 : Martedì 12 Ottobre 2021, 13:08:48 »
Io ho sempre avuto delle perplessità relativamente al nucleare, che si incentrano soprattutto su tre ordini di questioni:

a) Il problema delle scorie (non trovo etico ammollarle a stati terzi)
b) Il problema della sicurezza degli impianti (d'accordo, Chernobyl è stata frutto dell'incompetenza sovietica. Ma Fukushima? Dove dovrebbero sorgere le centrali in un paese dove il 100% del territorio è a rischio sismico oppure idrogeologico?)
c) Le tempistiche (non escludo che, di fronte a validi argomenti, i miei dubbi di cui sopra possano dissiparsi. Ma resterebbe il fatto che una centrale non si costruisce in due giorni: mi pare di aver capito che ci vogliono 25 anni perché vada a regime. Forse aveva senso non privarsi del nucleare 30 anni fa, ma ha senso ripartire da zero oggi?)
Detto questo il problema dell'indipendenza energetica va affrontato, sennò siamo sempre appesi alla tetta di Putin; ed il ragionamento sui pericoli di una fonte energetica va affrontato in modo olistico, tenendo conto di tutti i fattori rilevanti (per dire, ho trovato molto interessante il ragionamento che faceva Orazio rispetto all'energia solare ed al costo delle batterie), adesso lo recupero:

Resta la domanda a cui nessun piazzista di pannelli fotovoltaici sa rispondere: il bilancio energetico è positivo? Nel senso: per fare 100 km consumo (ipotesi) 7 l di gasolio. Che va estratto lavorato trasportato ecc. Ipotizziamo per semplicità che i miei 100 km "costino", tutto compreso, 10 l di combustibili fossili.

Un pannello solare non spunta dal terreno come i funghi: occorre estrarre i materiali, produrlo trasportarlo installarlo smaltirlo ecc. L'energia elettrica prodotta dal pannello va a sua volta trasportata e trasformata più volte, le stesse stazioni di ricarica vanno costruite ecc.

Alla fine, i miei 100 km col motore elettrico, quanto saranno costati come quantitativo di combustibili fossili? Perché se i miei 100 km "ecologici" costano 11 l di combustibili fossili, poniamo, è chiaro che rimane conveniente andare direttamente a gasolio.

Insomma, la domanda delle domande: UN PANNELLO PRODUCE ABBASTANZA ENERGIA PER COSTRUIRNE UN ALTRO?

Perché se l'energia prodotta da 100 pannelli permette di costruirne/trasportarne/metterne in funzione/gestirne/smaltirne 90, è evidente come il gioco non sia autosostentante. Al momento.

NESSUNO tuttora risponde mai a questa domanda. O se lo fa (con uno poco convinto "sì, certo") non sa fornire numeri, nemmeno a spanne.

Probabilmente nel 2035 saremo in grado di rendere autosostenibile la produzione di energia elettrica con il fotovoltaico. Allo stato attuale, invece, ho qualche dubbio.
Citazione da: franz_kappa
Karmilla non è donna di cultura, ahinoi ;-)

Offline Frutta

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 7527
  • Karma: +257/-20
  • Ata' se po cambià Frusta in Frutta, alla Costanzo?
    • Mostra profilo
Re:Energia nucleare e alternative
« Risposta #3 : Martedì 12 Ottobre 2021, 14:13:43 »
Io ho sempre avuto delle perplessità relativamente al nucleare, che si incentrano soprattutto su tre ordini di questioni:

a) Il problema delle scorie (non trovo etico ammollarle a stati terzi)
b) Il problema della sicurezza degli impianti (d'accordo, Chernobyl è stata frutto dell'incompetenza sovietica. Ma Fukushima? Dove dovrebbero sorgere le centrali in un paese dove il 100% del territorio è a rischio sismico oppure idrogeologico?)
c) Le tempistiche (non escludo che, di fronte a validi argomenti, i miei dubbi di cui sopra possano dissiparsi. Ma resterebbe il fatto che una centrale non si costruisce in due giorni: mi pare di aver capito che ci vogliono 25 anni perché vada a regime. Forse aveva senso non privarsi del nucleare 30 anni fa, ma ha senso ripartire da zero oggi?)
Detto questo il problema dell'indipendenza energetica va affrontato, sennò siamo sempre appesi alla tetta di Putin; ed il ragionamento sui pericoli di una fonte energetica va affrontato in modo olistico, tenendo conto di tutti i fattori rilevanti (per dire, ho trovato molto interessante il ragionamento che faceva Orazio rispetto all'energia solare ed al costo delle batterie), adesso lo recupero:
Karmi', mi dispiace ma per quel che riguarda A, B e C poni domande su questioni già risolte.
Oggi per costruire una centrale di  ultima generazione ci vogliono dai 5 ai 7 anni, per dire.
Le scorie che una volta era difficile smaltire ora sono utilizzabili come "carburante" per le nuove centrali e, paradossalmente, Fukushima è la dimostrazione di quanto le centrali siano sicure, dato che il disastro non fu dovuto al malfunzionamento dei reattori della centrale che si spensero automaticamente (e che a quel punto avrebbero avuto solo bisogno di essere raffreddati) ma allo tsunami che distrusse distrusse i gruppi di generazione diesel-elettrici di emergenza che alimentavano i sistemi di raffreddamento dei reattori.
Se Fukushima, impianto assolutamente perfetto nella sua realizzazione, fosse stato costruito un po' più lontano dalla costa non avrebbe subito danni. Nemmeno se sottoposto al famigerato 9.5, massimo grado conosciuto della scala Richter.
E voialtri mo che vie' Natale ringraziate il bambinello Gesù per il culo che avete avuto di nascere laziali
Perché siamo onesti:a quanti nell'universo oltre a noi è capitato un 26 maggio?
Ve lo dico io:a nessuno

Offline cartesio

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 6337
  • Karma: +192/-7
  • Sesso: Maschio
  • sex 'n drug 'n cupinface
    • Mostra profilo
Re:Energia nucleare e alternative
« Risposta #4 : Martedì 12 Ottobre 2021, 18:58:40 »
Resta la domanda a cui nessun piazzista di pannelli fotovoltaici sa rispondere: il bilancio energetico è positivo?

Domanda fondamentale.  Forse non andrebbe fatta ad un piazzista, ma a qualche esperto di merceologia.
Forse non è ancora possibile rispondere, perché la risposta dipende da quanto tempo dura un pannello. Credo che il punto sia chiaro: se un pannello è costato TOT e produce energia per vent'anni è un discorso, se la produce per quaranta è un altro. Magari per vent'anni non vale la pena, ma per quaranta sì.

A proposito di calcoli, quando io iniziai ad interessarmi di energia nucleare ed alternative, circa 40 anni fa, i calcoli sulla convenienza delle centrali nucleari non consideravano mai il fatto che una centrale nucleare non è eterna, dopo qualche decennio va smantellata, ed è un costo enorme.

Senza contare i  7,2 miliardi di euro che rappresenteranno al 2035 il costo dello smantellamento della quattro centrali che abbiamo chiuso.

Qualcuno ha calcolato il bilancio energetico del nucleare considerando anche questo costo?
e ffforza lazzzio

Ai nostri giorni si può scegliere la propria religione, Hadouch, ma non la propria tribù. D. Pennac, La Prosivendola.

Offline Davide

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 11873
  • Karma: +144/-5
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Energia nucleare e alternative
« Risposta #5 : Martedì 12 Ottobre 2021, 19:21:47 »
Io ricordo il referendum sul nucleare,fatto appena dopo Cernobyl...e beh...pero' abbiamo noi del Piemonte a 50 km quelle francesi...come sempre siamo dei geni...

Inviato dal mio LG-M700 utilizzando Tapatalk


Offline cartesio

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 6337
  • Karma: +192/-7
  • Sesso: Maschio
  • sex 'n drug 'n cupinface
    • Mostra profilo
Re:Energia nucleare e alternative
« Risposta #6 : Martedì 12 Ottobre 2021, 22:16:16 »
Da https://www.investireoggi.it/news/energia-rinnovabile-costa-4-volte-in-meno-della-nucleare/

Energia rinnovabile costa 4 volte in meno della nucleare
L'ultimo rapporto del World Nuclear Industry Status comunica che 1 kilowattora di energia solare costa quasi 4 volte in meno di 1 di nucleare.

di Alessandra Di Bartolomeo , pubblicato il 03 Aprile 2021 alle ore 11:31
L'ultimo rapporto del World Nuclear Industry Status comunica che 1 kilowattora di energia solare costa quasi 4 volte in meno di 1 di nucleare.
Dall’ultimo rapporto del World Nuclear Industry Status emerge che l’energia rinnovabile ha un costo più basso rispetto alla nucleare. Un kilowattora di solare, ad esempio, ha un costo di 3,7 dollari mentre 1 kilowattora di nucleare di 16,3 dollari. L’energia rinnovabile, quindi, ha un costo più basso di circa 4 volte rispetto al nucleare.

Energia solare più economica di quella nucleare
Dal nuovo rapporto del World Nuclear Industry Status emerge che l’energia solare costa circa 4 volte in meno di quella nucleare prendendo ad esempio 1 kWh. Nel 2020, infatti, quest’ultimo di tipo fotovoltaico è costato in media 3,7 dollari mentre quello eolico 4 dollari. Il medesimo kilowattora con il gas ha avuto un prezzo di 5,9 dollari mentre con il carbone di 11,2 dollari.

Con il nucleare, invece, si è arrivati a toccare una cifra di 16,3 dollari a chilowattora. Questa forma di energia, però dovrebbe, essere accantonata non soltanto perché è più costosa ma perché l’obiettivo è quello di ridurre in maniera drastica e veloce i gas serra.

La Cina sta però investendo nel nucleare
Il paese che sta investendo di più nel nucleare è la Cina: ha già 49 centrali e ad esse se ne aggiungeranno altre 17. C’è poi l’India che già ne ha 21 mentre quelle in progetto sono 6 e poi gli Usa con 94 centrali in essere e 2 in cantiere. La Russia ne ha invece 38 mentre la Francia ne ha 56 con il progetto di costruirne un’altra.
La Cina, però, ha anche un altro obiettivo: quello di ridurre entro il 2030 le emissioni di anidride carbonica per unità di Pil di oltre il 65% rispetto ai livelli del 2005. Vuole inoltre aumentare la quota dei combustibili non fossili a circa il 25% nonché triplicare la capacità di produrre energia solare ed eolica.

Il problema, però, è che al momento non ha ancora presentato in maniera formale un piano dove spiega come raggiungerà tali obiettivi.
Lo studio World Nuclear Industry Status si conclude asserendo che investire ancora nel nucleare non ha nessuna ragione: né dal punto di vista economico e nemmeno da quello ecologico.


La fonte dei dati è questa,  https://www.worldnuclearreport.org.
e ffforza lazzzio

Ai nostri giorni si può scegliere la propria religione, Hadouch, ma non la propria tribù. D. Pennac, La Prosivendola.